Comincio il report da Venezia che non so ogni quanto aggiornerò, ma in ognio caso ci tento. Primo film visto: Un Place parmi les vivants, Raoul Riuz, 2003 (controcorrente). Uno scrittore mezzo fallito ed in crisi d’ispirazione interpretato da Christian Vadim (quello che faceva Marco Poggi nel film College), incontra un misterioso uomo che dichiara di essere un’assassino di donne. Quest’ultimo chiede a Marco Poggi di scrivere un romanzo sulle sue azioni. Alla fine il presunto assassino vuole la paternità del romanzo che nel frattempo sta per salvare la carriera del sedicente scrittore. Un’ora e mezza di noia per un film che sa irrimediabilmente di vecchio dopo i primi dieci munuti. Il finale con due morti che sproloquiano tra di loro dicendo ogni tre minuti la parola esistenzialismo, è da denuncia. Momento topico: L’assassino che picchia Marco Poggi con una baguette. Un avvio non proprio fulminante.

 

Questa mattina Anything Else, Woody Allen, 2003 (fuori concorso). Jason Biggs, uno scrittore di gags, si innamora a prima vista di Christina Ricci (come dargli torto… qui è bellissima). Dopo un’inizio relazione folgorante le cose andranno sempre peggio. a peggiorare le cose c’è anche un agente (Danny DeVito) completamente incapace, un’analista pressochè muto, l’arrivo della madre di Christina Ricci in casa (con annesso pianoforte e problemi d’alcolismo), tradimenti sessulai fatti "a fin di bene" e, ovviamente, l’amicizia con uno strano sessantenne con manie di persecuzione che lo obbliga a comprarsi un fucile per difendersi "dai rapinatori, da chi ti vuole male e dalla ghestapo". C’è chi la detestato e chi invece (come il sottoscritto) si è piuttosto divertito (il film in sala è stato molto applaudito). In confronto a Hollywood Ending è un capolavoro. Molti ammiccamenti a "Io & Annie", molte battute buone, ma soprattutto un grandissimo Biggs e una brava Christina Ricci. Danny Devito si diverte. Woody Allen si ritaglia  una piccola parte molto divertente. Non è lecito aspettarsi molto di più da Woody Allen da un pò di anni a questa parte.

Scappo che mi inizia il primo film in concorso. Dopo vi parlo anche di Fango, film turco targato fabrica.

Un bacio

FEDEmc

One Comment

  1. Posted 28 agosto 2003 at 11:28 | Permalink | Rispondi

    Grande continua, almeno così qualcosa seguo. che palle non essere li dopo 4 anni di fila.

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: