Jeeper Creepers 2: Il Canto Del Diavolo, Victor Salva, USA, 2003

Non contento di aver visto il primo, e di aver conseguentemente perso l’amicizia di quei pochi che avevo portato con me, sono andato a vedere anche il secondo. Non ve lo nascondo, con qualche aspettativa. Infatti, come per il primo episodio, di questo film si è parlato un po’ bene per forza. Dopo il terzo articolo letto in cui si esaltava il film, mi sono fatto fregare ed ero pronto a scommettere sul valore della pellicola. Adesso che l’ho visto e sono tornato normale, lo posso dire: due film assolutamente brutti e inutili. Per questo seguito si è parlato di esplosione della tematica omosessuale, di un film politico in grado di evidenziare i punti deboli dell’America, di un lavoro carico di tensione e con idee da vendere. Tutto finto, inventato per parlare bene di un prodotto che inspiegabilmente in America è andato bene, e che vede tra i produttori esecutivi Francis Ford Coppola. 106 (105… il primo minuto è bello) minuti di stupidate noiose e senza sorprese che infastidiscono per la loro ripetitività e per la loro presunta natura alta. Un ragazzo a torso nudo, dubito che faccia esplodere le tematiche omosessuali, anche se poi si scopre che un altro, pensate, è gay!!! Un ragazzo bianco e uno nero, entrambi con uno sguardo da ottuso delle valli, che litigano, non penso possano scoprire i punti deboli di un paese. Un film che vuole essere d’assedio se si basa su una idea, per altro misera, dopo 15 minuti a rotto le palle. Figuratevi dopo un’ora e quaranta. Che stupidata. 

FEDEmc   

One Comment

  1. anonimo
    Posted 12 marzo 2004 at 13:53 | Permalink | Rispondi

    il primo nell’insieme non era granchè, ma qualche scenetta gustosa c’era. il secondo ho voglia di vederlo, ma in cassetta.
    andate a leggere più giù, si è riaperto il dibattito su BIG FISH (forse), con tanti dubbio in più (miei)
    lonchaney

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: