Per essere diplomatici?

Chi perdinirindina sono i votanti per i David di Donatello? Funziona come l’Academy? La grappa è migliore e si tracanna solo a garganella? Preso da egocentrismo a volte credo nella teoria del complotto contro questo blog: vogliono riempirci di livore, ma non cederemo. Ripenso che al Dogma che volteggia come lettera morta nel vuoto. Poi che questo è un pensiero che Veronesi tradurrebbe facilmente in immagini. Taccio.

m.

2 Comments

  1. Posted 17 marzo 2004 at 18:37 | Permalink | Rispondi

    Per quanto riguarda il “Dogma italico” proponevo il divieto di scritturare Muccinino. Sono d’accordo con voi che non si fanno regole ad personam, ma scusate lo sfogo, dopo la candidatura come miglior attore protagonista mi sembra che una piccola regola su misura per lui vada fatta. Comunque, tanto per fare cronaca, i giurati del David sono cinquecento circa, fra gente (a vario titolo) del settore, esercenti, critici, produttori, benemeriti non meglio specificati e quant’altro. Devo ancora capire bene quanti sono a libro paga della Filmauro (produttrice del film di Veronesi-Muccino).
    Che se poi vogliamo proprio incazzarci un po’ di più, diciamo anche che, fra le altre cose discutibili, nessuno si è ricordato di film come “Segreti di stato” o “Il ritorno di Cagliostro”.

  2. Posted 18 marzo 2004 at 16:27 | Permalink | Rispondi

    eccoli qua.

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: