Il Pen/Siero Antirughe.

Jean Baudrillard consiglia film e società per Secondavisione

 
Dopo il grande successo delle prima puntata, il prestigioso collaboratore del nostro modesto blog torna a suggerirci pensieri e analisi del presente. Parole limpide, ma dense, che faranno riflettere soprattutto coloro che, per disperazione o per pigrizia, hanno da tempo rinunciato a dialogare col nostro tempo.
 

L’involuzione fantasmatica del corpo proprio nell’esperienza e di quello altrui sugli schermi pone le coscienze di fronte un aut aut prima di tutto comportamentale. Il successo di Manuale d’amore sembra così un sintomo di questa indecisione. L’oscillazione, già presente nell’etimo, tra impronta (traccia, intervento diretto) e utilizzo (uso, attribuzione di funzione) si risolve in una reificazione dell’elemento normativo. Il “come fare” sospinge in questo modo il fare ai margini dell’agire sociale, trasformando il desiderio in anànke. Crisi della rappresentazione e crisi della società occidentale rilegano le pagine sparse dell’esperienza amorosa.

Annunci

3 Comments

  1. Posted 29 gennaio 2007 at 13:18 | Permalink | Rispondi

    oggi ho deciso di linkare tutti i miei blog cinematografici preferiti….

    ovviamente sei fra i selezionatissimi…

  2. anonimo
    Posted 30 gennaio 2007 at 10:43 | Permalink | Rispondi

    come avete fatto a convincere Baudrillard a sobbarcarsi il duro mestiere del critico?

    ll

  3. Posted 31 gennaio 2007 at 19:22 | Permalink | Rispondi

    cazzo, ma c’ha ragione, c’ha.

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: