Alphadog, Nick Cassavetes, USA 2006

Problemi padri-madri-figli, adolescenza, uso di droghe, musica rap ad alto volume, musica metal ad alto volume, spaccio di droghe, debiti, licenziamenti, toni di voce alti, pop star prestate al cinema, la California, le ville della California, le strade della California, le ragazze della California, minorenni, piscine, motel, ristoranti messicane, feste, giovani, spinelli, sigarette, alcol, carne fresca, bottiglie di birra, rapimenti, iniziazioni, canzoni anni ’70, protesi facciali prese al Grande Discount del Make-Up Cinematografico, erba, vetri rotti, risse, pugni, taek-won-do, attori che non hanno paura di mostrarsi vecchi, attori che non hanno paura di mostrarsi, attori che non hanno vergogna, attori?, split screen, scritte in sovraimpressione, storie vere, cazzo, marijuana, fottuto, troia, bastardo, vaffanculo, va’ a farti fottere, figlio di puttana, scopare, sesso, succhiacazzi, ebreo uccisore di cristo, austin powers, divani, merda, pistole, madri strafatte, padri strafatti, problemi.

Almeno smettiamola di chiamarlo "il figlio di John", almeno.

Fra

Annunci

9 Comments

  1. anonimo
    Posted 26 febbraio 2007 at 20:04 | Permalink | Rispondi

    grazie per aver scritto la parola split screen. ora sono costretta ad andare a vederlo.
    vale

  2. Posted 26 febbraio 2007 at 21:48 | Permalink | Rispondi

    beh, t’è andata bene: metti che dovevi andare a vederlo perché ho scritto “divani” :)

  3. Posted 27 febbraio 2007 at 09:50 | Permalink | Rispondi

    Post epocale, a suo modo.

  4. Posted 27 febbraio 2007 at 10:13 | Permalink | Rispondi

    la più bella cinerecensione che io abbia mai letto in vita mia ;)

  5. Posted 27 febbraio 2007 at 12:02 | Permalink | Rispondi

    austin powers?

  6. Posted 27 febbraio 2007 at 15:25 | Permalink | Rispondi

    “protesi facciali prese al Grande Discount del Make-Up Cinematografico”.

    LOL

  7. Posted 28 febbraio 2007 at 15:00 | Permalink | Rispondi

    Tutto condivisibile, MA: in riferimento al post sotto, questo non è il primo ruolo cinematografico di Justin T.

    L’onere è toccato a una patacca tremenda a titolo “Edison City”, uscita in Italia poco più di un anno or sono, in America finita direttamente in cassetta.

    (VB)

  8. anonimo
    Posted 1 marzo 2007 at 15:47 | Permalink | Rispondi

    Oh, secondo me tanto brutto non è, ma forse non l’hai detto neanche tu, e poi mi ha anche un pochino angosciato per una buona mezz’ora.
    Franco

  9. anonimo
    Posted 18 marzo 2007 at 01:44 | Permalink | Rispondi

    Eh quando non si capisce un film…

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: