QUESTA E’ PAZZIA!
NO… QUESTA E’ SECONDAVISIONE CON IL PUBBLICO


arieccoce.
questo martedì (27 MARZO) a secondavisione: cinema, scioccchezze e pretese culturali si parlerà dei seguenti films:

– Il vincitore del Leone D’oro all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, Still Life di Jia Zhangke.

– il Vincitore della Coppa Volpi per la migliore Interpretazione maschile all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, Ben Affleck in Hollywoodland di Allen Coulter. Uno dei segni dell’apocalisse?

– il vincitore del premio "film che assomiglia a i pensierini di un adolescente romantico, scritti di getto una notte su una Smemoranda" all’ultimo festival del Cinema di Venezia, The Hottest State di uno che stava con Uma Thurman ma si è fatto beccare mentre la tradiva per cui non ci sta più. il titolo italiano del film è L’Amore Giovane. Figata.

– Il vincitore all’ultimo festival di berlino del premio "stroncature fatte solo di insulti", ma contemporanemante – giuro – il film che ha battuto tutti i record di incassi nel primo weekend di marzo in america. che sembra una cazzata, ma lo riportava il sito dell’ANSA. Ah! dimenticavo: il miglior film mai realizzato sulla battaglia delle termopili tra spartani e persiani. Zack Snyder alle prese con 300, capolavoro a fumetti di Frank Miller.

Infine l’onnipresente strong work of the critic:

il nostro Francesco, seguendo le indicazioni popolari, si vedrà Bordertown che non ha vinto nessun premio e ci mancherebbe.
però tra gli attori – oltre a J.Lo, Antonio Banderas e Sonia Braga – c’è tal Juan Diego Botto.
che ha vinto il premio come miglior nome tamarro per uno con una gran faccia da tamarro.

Abbiamo già una prenotazione.
ne mancano solo 4.
per accaparrarvi i posti basta una mail a secondavisione chiocciola hotmail.com

La Redazione

Annunci

14 Comments

  1. anonimo
    Posted 23 marzo 2007 at 18:31 | Permalink | Rispondi

    Ma come, L’amore giovane e Hollywoodland e non l’ultimo dei fratelli Taviani? cosa sta succedendo a questo baldo gruppo?

    Carlo

  2. anonimo
    Posted 23 marzo 2007 at 19:35 | Permalink | Rispondi

    Pensa, Carlo, che c’è gente che si è vista L’AMORE GIOVANE in anteprima e ha un disperato bisogno (freudiano-terapeutico) di parlarne e sentirne parlare per superare lo shock della visione… dicesi elaborazione del lutto :-)

    J/P

  3. anonimo
    Posted 23 marzo 2007 at 21:09 | Permalink | Rispondi

    sì… avevo sospettato una cosa del genere..

    Carlo

  4. anonimo
    Posted 23 marzo 2007 at 21:17 | Permalink | Rispondi

    I fratelli Taviani martedì prossimo, così lo vediamo in tanti, tanti commenti, più tempo per rielaborare.
    (c’è già still life che non è proprio leggerous, se ci mettiamo dentro anche i fratelli taviani…)
    La redazione

  5. anonimo
    Posted 24 marzo 2007 at 11:02 | Permalink | Rispondi

    Juan Diego Botto era Felipe, compare sordomuto di zorro negli anni 90.
    Personalmente lo ricordo con amore in Martin Hache dove faceva il giovane scapestrato.
    Mi aspetto moltissimo .
    ;)
    fra

  6. anonimo
    Posted 24 marzo 2007 at 11:44 | Permalink | Rispondi

    sig carlo, le ricordo comunque che le decisioni della redazione non possono essere messe in discussione e che dietro c’è sempre un disegno.
    La Red

  7. anonimo
    Posted 24 marzo 2007 at 13:20 | Permalink | Rispondi

    ok, ok, la mia era semplice sorpresa, alzo le mani verso vossignori.
    e in effetti anche la storia della pesantezza (cfr #4) è più che giusta..
    Miope io che sto giro non ho veduto il disegno

  8. anonimo
    Posted 24 marzo 2007 at 14:44 | Permalink | Rispondi

    ah, ecco…
    la redaz.

  9. anonimo
    Posted 27 marzo 2007 at 16:51 | Permalink | Rispondi

    cmq preferirei stare con catalina sandino moreno che con la Thurman… chiamalo scemo. e aggiungo che per farla contenta, la catalina, le dedico anche un film di merda e glielo faccio interpretare…
    DT

  10. anonimo
    Posted 29 marzo 2007 at 21:23 | Permalink | Rispondi

    Ho riso tanto col pubblico SPARTANO , AUUU! Viva il podcast.
    Fede(3)m(s)c

  11. anonimo
    Posted 31 marzo 2007 at 11:40 | Permalink | Rispondi

    anche se mi sono divertito con il pubblico di sparta, non sono io il commento 10
    Fmc

  12. anonimo
    Posted 2 aprile 2007 at 13:21 | Permalink | Rispondi

    Certo, io son femmina.
    Fede3msc
    (l’avevo usato per mandare un sms in trasmissione per votare il duro mestiere del critico nella settimana in cui si parlava di HVDT, solo dopo mi sono accorta che sembrava una parodia, e l’ho usato sul blog. Vengo in pace, augh.)

  13. anonimo
    Posted 4 aprile 2007 at 02:22 | Permalink | Rispondi

    siete tutti dei filosofi! questa è… SPARTAAA!
    Tom ‘Leonida’ Savini

  14. Posted 3 maggio 2007 at 17:55 | Permalink | Rispondi

    spero che si sia discusso, a proposito di 300, del contributo fondamentale che questo film ha dato alla liberazione dell’ano.
    Finalmente il maschio etero scopre che può scopare con goia e godimento con il suo commilitone senza per questo essere gay.
    Una rivoluzione culturale per la prima volta espressa dal cinema mainstream.

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: