Oggi abbiamo scaricato per voi…

Demoni, di Lamberto Bava, Italia 1985
Mi mancava il primo capitolo del dittico demoniaco di Bava Jr: avevo visto, anni fa, Demoni 2, ma non ricordo cosa mi avesse lasciato. Questo film è il tipico prodotto della factory di Argento, quando c’era. Richiami evidenti al cinema horror anni ’80 (in questo caso il riferimento è a Romero e compagnia), sceneggiatura risibile, discrete dosi di splatter, recitazione inguardabile, buon ritmo, discreti effetti speciali di Stivaletti, colonna sonora che mischia pezzi di Simonetti (agghiaccianti) e metal dell’epoca, ma che non costi troppo. Un b-movie, ecco tutto, da non rivalutare, ma da guardare – come ho fatto – in una serata estiva, dano ogni tanto le spalle alla televisione per preparare il gelato o versarsi una bibita fresca.
Moneyshot: un elicottero piomba dal nulla nel cinema dove è ambientato il film, per il puro gusto di fare vedere un elicottero che sfonda un tetto e atterra in una platea. Della serie: abbiamo tot milioni di lire, ma questa cifra è per l’elicottero, nun se tocca.

House of the Dead, di Uwe Boll, USA, Canada, Germania, 2003
Chi è Uwe Boll? Sapevatelo, grazie al bel post di Valido. Insomma, ‘sto pazzo ha messo su un film che mi ha portato, durante l’interminabile ora e mezza di visione, a chiedermi continuamente se ci è o ci fa, se ci prende in giro, è autoironico, o se ci crede davvero. No, amici: Uwe Boll ci crede veramente, pensa di fare un gran film mischiando immagini vere a quelle del videogioco a cui è ispirato, creando scene d’azione inintellegibili e mettendo in bocca agli attori battute inverosimili, recitate di conseguenza. Uno dei personaggi si chiama Capitano Kirk e uno McGyver. E credo di avere detto tutto. Uno dei film più orrendi che mi sia capitato di vedere. Se vi va, guardatevelo: è veramente una pellicola borderline. Un po’ come Uwe Boll.
Moneyshot: il flashback virato seppia in cui conosciamo il motivo per cui nella Isola della Muerte (metti che ci fossero ambiguità) ci sono un sacco di zombie. Ehi, incredibile, qualcuno ha mutato il sangue umano rendendolo sangue de morto vivente. Ops, spoiler, scusate.

Fra

Annunci

10 Comments

  1. anonimo
    Posted 28 luglio 2007 at 01:13 | Permalink | Rispondi

    Senti qua cos’ho trovato per questa tua ganzissima trovata:
    “mainstream filmmaking slang for a singularly costly climactic scene”, “…according to Stephen Ziplow, author of The Film Maker’s Guide to Pornography , “…the cum shot, or, as some refer to it, ‘the money shot’, is the most important element in the movie and that everything else (if necessary) should be sacrificed at its expense.” (Wikipedia)
    A Loca’, ma quante cose ce fai imparà? La sai proprio lunghissima, te, eh?
    Magari la prossima volta scrivici ‘sboronata’, è più simpatico…
    Ciao,
    Ferroviere Siderale

  2. anonimo
    Posted 29 luglio 2007 at 01:31 | Permalink | Rispondi

    Eh eh…
    f_s

  3. anonimo
    Posted 30 luglio 2007 at 13:28 | Permalink | Rispondi

    è fuori post (e fuori stagione, visto che sono quasi tutti in vacanza)…ma è venuto a mancare bergman e volevo almeno ricordarlo.
    b.

  4. anonimo
    Posted 30 luglio 2007 at 14:26 | Permalink | Rispondi

    … e nello stesso giorno anche Michel Serrault.

    paolo27

  5. anonimo
    Posted 30 luglio 2007 at 18:09 | Permalink | Rispondi

    tristesse…
    b.

  6. anonimo
    Posted 31 luglio 2007 at 10:42 | Permalink | Rispondi

    (Ahò, ma il Ferroviere è più acido di me, ultimamente)
    lonchaney

  7. anonimo
    Posted 31 luglio 2007 at 17:19 | Permalink | Rispondi

    Ma tanto mica se la piglia, è un sportivo, lui lì… eppoi, qui al circolo “Onore e Italia”, ci teniamo all’identità nazionale, checcazzo.
    f_sid

  8. Posted 31 luglio 2007 at 21:20 | Permalink | Rispondi

    e pure Antonioni. un mio modesto omaggio a Ingmar e Michelangelo qui

  9. anonimo
    Posted 6 agosto 2007 at 14:23 | Permalink | Rispondi

    con neanche carmelo bene che intendi spegatimaglio paolo?

    a.

  10. Posted 2 gennaio 2008 at 18:56 | Permalink | Rispondi

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: