IT’S ONLY SECONDAVISIONE (BUT I LIKE IT)

Arrivederci rubino martedì 15 aprile, partiamo su, passiamo la notte insieme, esiliamoci sulla strada principale e con le dita appiccicose, su cavalli selvaggi, sediamoci al banchetto dei mendicanti a base di zucchero marrone. Lady Jane Luciana, Street Fighting Man Francesco e Jumpin’ Jack Flash Tommaso rotolando vi parleranno di:

Shine A Light, Martin Scorsese vs. Jagger, Richards, Watts e Wood, lasciate che sanguini…

Non Pensarci, di Gianni Zanasi, è solo rock’n’roll…

Riprendimi, di Anna Negri, non potete sempre avere quello che volete…

E per il consueto appuntamento con Il Duro Mestiere del Critico Sorella Morfina Papessa  ci parlerà della sua simpatia per il demonio dopo aver visto Shoot ‘Em Up con l’uomo scimmia Clive Owen e la ragazza della fabbrica Monica Bellucci. Il 19° esaurimento nervoso…

5 i posti disponibili. Noi vi amiamo, dateci riparo, scrivete una mail sotto i vostri pollici, dipingetela, nero, e inviatela a secondavisione@hotmail.com. (Non possiamo avere) Soddisfazione se non portate della vinella.

La rotolante redazione di pietra

Nella foto: una serie di umarells in procinto di mandare una mail a secondavisione@hotmail.com

 

12 Comments

  1. DottorCarlo
    Posted 13 aprile 2008 at 18:22 | Permalink | Rispondi

    Complimentissimi. Questo batte di gran lunga quello sui Beatles…
    Risate a profusione.

  2. anonimo
    Posted 14 aprile 2008 at 09:59 | Permalink | Rispondi

    dopo il successo dell’ululato per nicolas cage, avete forse previsto che ogni volta che si nomina monica bellucci qualcuno emetta uno starnazzo o un muggito? cosi’, per lo spettacolo.

    saluto
    gig.

  3. DottorCarlo
    Posted 14 aprile 2008 at 10:28 | Permalink | Rispondi

    Stefano Disegni, nelle sue recensioni a fumetti, la illustra sempre come una cagnolina abbiante… Forse una possibile fonte per il Cage di Tommaso, ma in questo caso un muggitone sonante produrrebbe quell’aggiunta semantica che è bello sapere che c’è…

  4. anonimo
    Posted 14 aprile 2008 at 21:33 | Permalink | Rispondi

    Ragazzi, io l’ho visto…e ho per voi i dialoghi originali…se riesco a scaricarli li metto in trrasmissione domani sera..
    Perchè mia madre mi diceva sempre che l’ova nun s’hanna ammischia’ ccu e prete…
    Pap

  5. Supersoul
    Posted 15 aprile 2008 at 18:28 | Permalink | Rispondi

    ragazzi da oggi in poi i film targati MEDUSA dovranno avere la precedenza assoluta e guai a chi ne parla male. L’Uomo della Provvidenza
    lavira anche per noi che andiamo al cinema. Il Presidente Cinematografico.

  6. Posted 15 aprile 2008 at 18:32 | Permalink | Rispondi

    “lavora” , non “lavira”, cribbio.

  7. anonimo
    Posted 16 aprile 2008 at 15:42 | Permalink | Rispondi

    pero’ lovely papess,
    io ieri sera mica ho capito come finisce shot ‘em up.
    e stanotte non ci ho dormito.
    ma quelle cose che raccontavi le avevi davvero viste sullo schermo o sono frutto della tua fantasia e del buon vino: dalla carota assassina alla fornicazione in mezzo alla sparatoria alle location a citta’ di castello … secondo me non e’ solo vino.

    saluto
    gig.

  8. Supersoul
    Posted 16 aprile 2008 at 19:03 | Permalink | Rispondi

    infatti, non è solo vino. Anche gli oppiacei hanno un ruolo importante.

  9. anonimo
    Posted 17 aprile 2008 at 10:04 | Permalink | Rispondi

    Mi hanno segato le gambe l’altra sera..
    perchè dovevamo parlare di troppi film…
    Comunque, la storia è questa: Monica Bellucci e il citto prendono un autobus per nowhere, Clive riesce ad uccidere Paul Giamatti. Nel frattempo veniamo a sapere che nel passato di Clive c’è un dramma: moglie e figlioletto sono stati uccisi durante una sparatoria in un fast food.E che era stato lui stesso ad armare i due assassini. Orbene, Clive uccide Paul con quattro pallottole che si è infilato tra le dita e ha scaldato al fuoco di un camino (non riesce a sparare perchè gli hanno triturato le dita), prende un autobus per nowhere deciso a ritrovare la sua bella. Scende ad una fermata a caso. Entra in un fast food. Sente la voce di un bambino

  10. anonimo
    Posted 17 aprile 2008 at 10:08 | Permalink | Rispondi

    …continua…
    mi si è chiuso per errore…
    dicevamo sente il vagito di un bambino. Si volta. Vede lei. Vestita da cameriera pin up. Sono sicura che avesse anche la giarrettiera bianca. Pocce in vista. La guarda, lo guarda, cadono le coppe dell’oregon, lingua. Entrano due malviventi, sparano, lui ha le mani fasciate, ma ha una pistola allora prende la carota la infila nel grilletto fa fuoco la pallottola colpisce il grilletto del primo malvivente in modo che parta un secondo colpo che va a colpire il secondo malvivente e tutti i malviventi sanguinano ma intanto arrivano altri gangster, lui spara. Col citto in braccio.
    Applausi

  11. anonimo
    Posted 17 aprile 2008 at 12:20 | Permalink | Rispondi

    …. e aggiungiamo a vino e oppiacei i risultati elettorali che mi hanno obnubilato la coscienza….ma tanto siamo nel 2006…. tranquilli…niente è vero… bzzzzzz….bzzzzzz…..ho perso il contatto….
    pap

  12. anonimo
    Posted 18 aprile 2008 at 14:30 | Permalink | Rispondi

    lovely pap
    ringraziamo il cielo che il disastro elettorale non abbia cancellato dal panorama istituzionale anche voi insieme a tutto il resto.

    se ho capito bene il filmetto con la bellucci e clive owen e’ stato girato con la mano sinistra da uno stolto sotto l’effetto di qualche sostanza, che ama tarantino ed ha vinto la lotteria per trovare i soldi per produrlo.

    saluto
    gig.

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: