The Twilight Saga: New Moon

Cominciamo solo ora quello che avremmo dovuto fare tanto tempo fa: recensioni di film che non andiamo a vedere. Pregiudizi a go go. L’angolo del: Non li abbiamo visti per Voi.

The Twilight Saga: New Moon, Chris Weitz, USA, 2009

Io ho anche visto il primo, per cui un po’ sono avvantaggiato. Secondo me inizia con un pezzo indie. Poi c’è lei che – tanto per cambiare – si strugge d’amore per lui che chissà dov’è. Pezzo indie. Dopo aver costruito un po’ di suspense, sulle note di un pezzo indie, arriva lui. Bianchissimo & Fighisismo. Lei ne vuole sempre a tronchi. Lui sembra che stia per farle l’amore, quando all’ultimo secondo – prima che scatti una scena di sesso interracial umani vs vampiri – succede un casino. Quattro minuti di azione con la comparsa dei licantropi che sono quelli lì del primo film che non ci davamo una lira e invece… Pezzo Indie. A questo punto lei, che ha visto il suo amichetto a torso nudo, è un po’ indecisa: ne vuole da lui. Ma anche dall’altro. Smemoranda con in allegato un pezzo indie. I due si guardano male. “Bella Swan ne vuole da me!” “Sì, però dopo quasi tre ore di film che fai il fighetto, lei adesso ne vuole tantissimo da me. Ma a tronchi!”. A questo punto c’è un pezzo indie. I due entrano in conflitto. Ma una minaccia esterna incombe. Sarà un pezzo indie? No, immagino siano dei vampiri cattivi. Non buoni come lui che è buonissimo e non dorme mai e sta in camera di Bella Swan a guardarla mentre dorme, che solo a pensarci mi viene da chiamare la polizia per denunciare lo sceneggiatore per incitazione allo stalking. Pezzo indie. Tag team licantropo fisicato + vampiro romantico. Lei non capisce più nulla e orgasma. Grossa stima tra i due ma anche un po’ di sana competizione che comunque in palio c’è una pazza ninfomana che è due film che cerca di accoppiarsi. Tre se ci mettiamo anche Into The Wild. Chissà che ce lo darà. Secondo me lui. Il vampiro. Pezzo indie. Titoli di coda.

Annunci

6 Comments

  1. Angelo
    Posted 1 dicembre 2009 at 11:37 | Permalink | Rispondi

    Bellissimo (intendo la recensione). Il ripetuto ritorno della figura epifanica del “tronco” (e dei “tronchi”) rimanda con velata raffinatezza alla meravigliosa scenetta del “troncio” (non “tronco”) tra Tognazzi e Vianello. La domanda che l’autore vuole forse suggerire è: si può impalare un vapiro con uno stuzzicadenti?

  2. Posted 1 dicembre 2009 at 12:24 | Permalink | Rispondi

    ottima l’idea di non vederlo!!!
    tanto, si sa già tutto da wikipedia
    nel mio piccolo (ma non ti dico dove) ho elencato 4 BUONI MOTIVI per non andare a letto con una sfigata come Bella Cigno

  3. massimo
    Posted 1 dicembre 2009 at 13:52 | Permalink | Rispondi

    ciao ragazzi …sono il vecchio (proprio di fatto) supersoul aka oldboy aka mc5 e sono strafelice del nuovo sito. Che vi voglio bene lo sapete già. Sono contento per almeno un paio di motivi: di vedere sul sito nuovo il nome di un mio mito di sempre, quell’icona pop che è la Papessa, e poi perchè sta per partire (suppongo) la Campagna Abbonamenti. Sono invece incazzato per come funziona il mercato del Cinema, con una distribuzione sempre più impazzita. Ne sono prova due film interessanti e belli come “500 giorni insieme” e “Francesca” che sono stati relegati in due sale (diciamo così) “decentrate” e abbandonati a sè stessi, col risultato che sono quasi invisibili e non se li sta cagando nessuno. E invece impazzano “capolavori” come Dorian Gray e Checco Zalone che hanno monopolizzato le multisale.
    Vabbè ragazzi, saluti, e per gli Auguri ci risentiamo più avanti.

  4. fedemc
    Posted 1 dicembre 2009 at 13:57 | Permalink | Rispondi

    vi rendete conto?
    massimo oldboy… my man.
    ti stimo oltremodo!
    oh, l’altro giorno sentivo radio deejay e checco zalone ha spiegato che nel suo film c’è una gag dove lui – terrunciello che si trasferisce a milano in cerca di fortuna – si sconvolge perché incontra dei gays!
    a me fa già ridere tantissimo.
    ahahahaha.
    i gays.
    ciao massimo.
    ti voglio bene, massimo.

  5. massimo
    Posted 2 dicembre 2009 at 02:25 | Permalink | Rispondi

    ah Fede, adesso che sei praticamente il padrone della rai, posso chiederti una cosa? A Dispenser -che lo ascolto pochissimo a dire il vero perchè so’ troppo impegnato a sentì RCDC- c’era e non so se c’è ancora una rubrichetta con una sigletta parlata tratta da un film dove c’è uno che dice pressappoco “Voi siete amanti dell’ignoto e del soprannaturale” o qualcosa del genere…Ho fatto di tutto per cercare di capire cosa fosse, e da che film fosse tratto, ho preso perfino l’LSD, ma niente da fare, nessuna answer…Se tu mi illumini su ‘sta cosa giuro che quando mi chiedono chi voglio come Re del Mondo dico Fede.

  6. fedemc
    Posted 2 dicembre 2009 at 11:15 | Permalink | Rispondi

    ah mio caro,
    era l’intro della rubrica del personaggio dell’anno scorso…
    siccome l’avevo montata io
    ho recuperato in parte quella fatta
    per 5 pezzi facili a rcdc
    e il film in questione era Ed Wood.
    adesso devi andare a cercare quelcunoi che ti chieda quella roba lì del re del mondo.
    ci tengo, sappilo.

2 Trackbacks

  1. By Megan Fox + Diablo Cody = Fail « secondavisione on 16 dicembre 2009 at 11:13

    […] sonora. Una delle cose più fastidiose che si possano anche solo immaginare. In confronto quella di New Moon è poco invasiva. C’è anche il pezzo tormentone. Ve lo faccio […]

  2. […] (per un momento – pensate la perversione – Jackson Rathbone, uno dei vampiri babbei di Twilight era stato chiamato per vestire i panni di Burzum), all’ultimo Sundance è stato presentato un […]

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: