Se proprio non ne possiamo fare a meno…

E allora, in mancanza della versione di Silvio, non resta che concentrarsi sul film.

Senza ironia e senza moralismo. Grazie di cuore a Claudia Morgoglione per aver spiegato, in quattordici parole e meglio di qualsiasi dotta analisi, quali sono le cose che interessano davvero – e in quale ordine – a chi scrive di cinema su un grande quotidiano progressista italiano.

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: