La rassegna stampa del sabato

Dorando Pietri. La Casanova di Luca Barbareschi ha prodotto un tv movie quanto meno curioso, andato in onda la scorsa settimana. Si chiama Il sogno del maratoneta e racconta la storia di Dorando Pietri, il fondista di Carpi che – pur squalificato – fu l’eroe delle Olimpiadi di Londra 1908. Format consueto (agiografia di un italiano illustre) nella consueta declinazione di Barbareschi (illustre ma sfortunato). La messa in scena di Leone Pompucci, però, è appunto curiosa: figure grottesche, recitazione teatrale, colori desaturati, campi/controcampi tagliati con l’accetta, un po’ Antonio Ligabue, un po’ Giuseppe De Santis. Al cinema probabilmente correremmo a prendere i forconi, ma su Rai Uno in prima serata è un altro discorso. Ne parla con rispetto anche il severo Riccardo Bocca su L’Espresso.

Restando a Carpi. Non vorrei proprio citarlo tutte le settimane, ma Leonardo ha scritto un ricordo di Tonino Guerra (“l’unico grado di separazione tra Ciccio Ingrassia e i Pink Floyd”) nel quale se la prende, pacatamente e condivisibilmente, anche con Amarcord.

VCG. Arriva, puntuale come ogni anno, l’intervista  a Vittorio Cecchi Gori, ex produttore cinematografico, ex proprietario della Fiorentina, ex fidanzato di Valeria Marini. Stavolta la fa Malcom Pagani sul Fatto Quotidiano. Nessuno dà più retta a Cecchi Gori (vorrei anche vedere), ma quello che dice sui diritti TV e le library che gli sarebbero state scippate da Mediaset è piuttosto impressionante.

Hybris. Davide Turrini, sul blog del Fatto, ha l’ardire di rivolgersi a Nanni Moretti e di fargli una richiesta: per cortesia, smettila con la storia del governo Prodi buttato giù da Rifondazione (1998), di’ qualcosa di nuovo. Tanto basta perché i lettori prendano a insultarlo (“squisitamente inutile”, “un compitino”, “un po’ di zappa…”). Noi esprimiamo solidarietà a un amico che una volta tanto ha dato solo prova di buonsenso.

One Comment

  1. icittadiniprimaditutto
    Posted 25 marzo 2012 at 00:04 | Permalink | Rispondi

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: