Tag Archives: Festival di Cannes

La rassegna stampa del sabato

Chi ha paura? Flavio De Bernardinis ha curato per l’ultimo numero di Segnocinema uno speciale sull’insegnamento del cinema in Italia. Nemmeno a dirlo si parla soprattutto di università e il tono complessivo dei contributi non è esattamente incoraggiante. Qui il sito di Segnocinema e qui (finché non scade) il link all’introduzione del curatore. “Pirateria: presentato […]

La Casa Muda (The Silent House), Gustavo Hernández, 2010

Che ridere. Ho appena scoperto che del film di cui vi stiamo per parlare, è già pronto il remake americano. No, non è questa la cosa che mi fa ridere. La buffonata è che per la parte dell’attrice protagonista hanno scelto Elizabeth Olsen. Che non è ne Mary Kate ne Ashley, ma è Elizabeth Chase […]

Dogtooth, Yorgos Lanthimos, 2009

Ripubblichiamo questo post dato che noi siamo di un’avantgardness senza precedenti e anche perché, solo grazie a questo nostro post, il film di Lanthimos è finito tra i candidati come miglior film straniero. Se mai mi capiterà di aver un figlio lo iscriverò sicuramente a un corso di kung fu. E lo farò diventare un […]

Carlos, Olivier Assayas, 2010

E adesso anche la Francia ha il suo personale Romanzo Criminale. Le donne, i cavalier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese di Carlos lo Sciacallo, al secolo Ilich Ramírez Sánchez, il terrorista che per vent’anni terrorizzò e affascinò l’occidente diventando l’uomo più ricercato dell’epoca. Olivier Assayas, dai tempi della Nouvelle Vague forse il più […]

Uomini di Dio, Xavier Beauvois, 2010

Una certa tendenza del cinema francese è non solo quella di sfornare giovani talenti, ma spesso anche quella di sopravvalutarli immotivatamente. È quello che ho sempre pensato a proposito di Xavier Beauvois, attore e regista adorato dai Cahiers, vincitore in giovine età del Premio della Giuria al Festival di Cannes con la sua opera seconda […]

La quattro volte, di Michelangelo Frammartino, 2010

Ecco un altro film da cercare con il lanternino: nonostante la presentazione più che soddisfacente all’ultima Quinzaine di Cannes, infatti, questo gioiello è uscito davvero in pochissime copie sul territorio nazionale. Il motivo di questa scelta, per quanto discutibile, è evidente: si tratta di un film in cui nessuno parla per un’ora e mezzo, in […]

Un héros très discret, Jacques Audiard, 1996

Jacques Audiard lo conosciamo principalmente come grande autore di polar: Il profeta, Tutti i battiti del mio cuore, Sulle mie labbra. In Italia abbiamo avuto la fortuna di vedere distribuita tutta la sua breve filmografia, perfino l’opera prima Regarde les hommes tomber, anche se solo sul satellite. Tutti eccetto uno. Che all’apparenza non è un […]

Dogtooth, Yorgos Lanthimos, 2009

Se mai mi capiterà di aver un figlio lo iscriverò sicuramente a un corso di kung fu. E lo farò diventare un batterista. Uno che a 12 anni mi fa già il purista del metal o delle salse merengue. E per evitare che mi cresca con degli scompensi brutti brutti, gli racconterei che se guardi […]