Monthly Archives: maggio 2005

LA MASCHERA DI CERA, Jaume Collet Serra, USA, 2005 Di questo remake del film House of Wax del 1953 con Vincent Price (prima produzione major in 3 -D) c’è ben poco da dire, e quello che c’era da dire l’ha già detto Kekkoz qui.  La cosa che colpisce maggiormente (oltre a quelle due o tremila […]

STAR WARS III: LA VENDETTA DEI SITH, Geoge Lucas, USA, 2004 Ok, è andata: è finita la più lunga e importante saga della storia del Cinema. Finisce  qualcosa (dato personale inutile) nato contemporanemanente a chi scrive, una saga che poche altre è riuscita a bucare lo schermo cinematografico e a condizionare l’immaginario di ben due genrazioni di […]

Un piccolo aiuto Chiedo aiuto, sperando che si trasformi in un giochetto tanto criticamente inutile quanto divertente: ho bisogno di trovare un po’ di citazioni presenti in Kill Bill (uno e due). Non ci sono premi per questo concorso, purtroppo. m.

Last days di Gus Van Sant, USA, 2005   La caratteristica che faceva di Elephant un grande film era la peretta coerenza tra spazio (le passeggiate nei corridoi), tempo (la ripetizione degli eventi, mai azioni, osservati da diversi punti di vista) che rendeva flebili e quasi scollegava i legami di causalità. Per cui, attraverso un […]

Prima di continuare il dibattito sulla sutura in Old Boy e dei post sui nuovi film oggi ho scoperto una nuova passione che rivaleggia con le recensioni del Moige.  Imperdibile soprattutto la categorizzazione dei presunti spettatori. Tutte grandiose, ma le ridefinizioni di insieme vuoto "indagatori delle complessità multietniche" (che cacchio sono, e comunque spero non ne […]

Scusate l’entusiasmo. Mentre noi stiamo qui a parlare di autorialità, focalizzazione, gap cognitivi, sincretismo tra destinante e antisoggetto, in riferimento a Oldboy, che è un bel film, ma che abbiamo visto in 500, fuori, nel mondo del lavoro vivo, c’è Ho sposato un calciatore. Ora, io credo che questa sia una delle cose più straordinarie […]

Oldboy, Chan-wook Park, Corea del Sud, 2003 Se ne parlava anche con l’amico e socio Fede Mc e si conveniva che Oldboy ci è sembrato un buon film, ma non questo capolavoro che voci assai accreditate indicavano. Perché? L’impressione, riassumendo e asciugando, è che Chan-wook Park padroneggi alla perfezione materiali di cui però non sa […]

Ci è appena arrivata comunicazione che questa sera, martedì 10 maggio, non andremo in onda. Peccato perchè tra Old Boy e Le Crociate e un bel duro mestiere, di materia, finalmente, ce n’era. A martedì prossimo. La Redazione

Crimen Perfecto di Alex de la Iglesia Prologo: luogo non definito, completamente bianco, di modo che non si vedano nemmeno i contorni della stanza bianco. Dialogo tra venditore scarso e cliente rompipalle. Si scopre che è una lezione per addestrare efficientissimi addetti alle vendite. Secondo prologo: Rafael, indirizzandosi direttamente allo spettatore con uno sguardo in […]